Una candela non perde nulla accendendo un'altra candela.

Pubblicato da Giuseppe MICACCIA - -
Una candela non perde nulla accendendo un'altra candela.

I benefici della condivisione reciproca delle conoscenze sono ben stabiliti. Inoltre, molte aziende digitali mettono il loro "business model" su questa base, come i GAFAM (Google, Apple, Facebook, Amazon e Microsoft). E se il digitale si è sviluppato così tanto in pochi anni, è probabilmente grazie alla condivisione della conoscenza, anche prima della condivisione dei dati.

Hai bisogno di sapere come installare un server WEB? ... O come cambiare l'olio della tua auto? ... O come fare le talee nel tuo giardino? Per sapere tutto, il primo riflesso è quello di rivolgersi a Internet. Ci sono un sacco di fantastici tutorial, con spiegazioni o video chiari e dettagliati. E ci sono anche strutture per la condivisione come SEL (Local Exchange Systems) e RERS (Networks of Exchange Reciprocal Knowledge) a cui aderisce anche LA POSTE.

 

Questo è il tempo che lo vuole, è alla moda: carpool, coworking o anche ... colunching ... o skilltroc...

 

 

Per mettere l'umano al centro della preoccupazione, in modo che ognuno abbia la soddisfazione di dare qualcosa agli altri e, allo stesso tempo, a se stesso. Questo crea una fonte di ricchezza universale perché funziona in entrambi i modi: tu insegni a qualcuno e impari da qualcuno. Pertanto, ogni individuo può essere a volte trasmettitore, a volte ricevente. Si arricchisce con la conoscenza degli altri, arricchisce gli altri condividendo la sua conoscenza e si arricchisce se stesso, perché per trasmettere la sua conoscenza, si deve costruire, strutturare il suo pensiero. Infatti, è stato notato che i bambini che non hanno buoni risultati scolastici fanno progressi considerevoli quando si chiede loro di aiutare i bambini più piccoli. E una delle molte citazioni di Albert Einstein ha tutto il suo senso qui: "Se non riesci a spiegare un concetto a un bambino di sei anni, è perché non lo capisci completamente".

 

Questo è vero a prescindere da qualsiasi considerazione religiosa o filosofica e porta all'aiuto reciproco, una leva efficace per creare sinergie. È finito il tempo in cui, per esempio, i maestri di pietra si passavano i segreti del mestiere, da padre a figlio.Oggi, anche i più grandi cuochi condividono i loro migliori consigli e trucchi, organizzando piccoli gruppi per imparare in modo informale e amichevole.

 

 

E persino le più grandi aziende lo fanno, come MICROSOFT, che ha trasmesso 60.000 brevetti all'Open Innovation Network, un'organizzazione per la condivisione dei brevetti.


Così, dal vettore di Internet, questo serbatoio di conoscenza condivisa diventa ogni giorno più gigantesco, alimentato da tutti coloro che desiderano, personne anonime ... o famoso come Thomas Pesquet, che è stato così gentile da condividere tramite le reti sociali le foto che ha fatto dallo spazio.

 

Source: Thomas Pesquet

 

Source: Thomas Pesquet

 

Speriamo che non sia una moda, per definizione effimera.

 

 

Sources :

https://fr.wikipedia.org/wiki/R%C3%A9seau_d%27%C3%A9changes_r%C3%A9ciproques_de_savoirs

https://lentreprise.lexpress.fr/creation-entreprise/idees-business/la-pause-dejeuner-2-0_1523155.html

https://www.channelnews.fr/microsoft-rejoint-lopen-innovation-network-et-lui-apporte-60-000-brevets-84515

https://www.nextinpact.com/brief/microsoft-rejoint-l-open-innovation-network-et-lui-offre-60-000-brevets-5899.htm

https://www.zdnet.fr/actualites/pourquoi-l-open-source-est-si-important-pour-microsoft-39864770.htm

https://www.flickr.com/photos/thom_astro/

https://colibris-nancy.fr/les-rers-quest-ce-que-cest/

https://www.asso-baussenque.fr/reseau-dechanges-reciproques-de-savoirs/

https://rerskingersheim.blogspot.com/

http://www.merci-de-rien.com/sel-rers.php

http://rersbarleduc.centres-sociaux.fr/

https://www.reussite-personnelle.fr/le-partage-et-ses-bienfaits/

http://www.rers-strasbourg.eu/Difference-entre-RERS-et-SEL

https://www.ville-kingersheim.fr/Generations/Les-adultes/Associations-et-animations/Le-Reseau-d-Echanges-Reciproques-de-Savoirs-RERS

 

 

 

 

Commenti bloccati.